Carosello

Il carosello o sistema a palette circolanti è un procedimento automatizzato che permette la produzione di elementi prefabbricati in cemento armato di forma piana ad alta finitura architettonica, come pareti sandwich, massicce, doppia lastra e solai.

Il processo è organizzato a zone o stazioni di lavoro. Questo permette di specializzare le maestranze per ogni singolo passo di lavoro, ottimizzando la produzione con:

  • ottimizzazione flusso materiale;
  • meccanizzazione e automazione dei differenti processi di lavoro;
  • pianificare il controllo della produzione;
  • massimizzare la qualità della produzione.

Tutto ciò vincolando le differenti fasi di lavoro, determinando le aree di lavoro, si ottiene che i materiali e le ferramente sono disponibili unicamente in specifici posti riducendo così il flusso di lavoro.

Dettagli Produttivi:

  • produzione giornaliera da 150 / 2.200 m²
  • larghezza di fabbricazione da 1.800 a 4.500 mm
  • lunghezza dell’elemento max. 15.000 mm
  • peso dell’elemento max. 22 Tn.

Componenti

Il processo è organizzato a zone o stazioni di lavoro.

01.

Pallet

Pallet per produrre elementi piani in calcestruzzo.

Vassoi di produzione realizzati in acciaio, normalmente con lamiera di getto dello spessore di 10 mm. perfettamente piani, resistenti alle vibrazioni. La lamiera può essere levigata e lucidata per ottenere il massimo della qualità sulla superficie del manufatto.
Struttura di supporto realizzata con travi longitudinali e trasversali di grosso spessore.
I pallet sono trasferiti da una zona all’altra mediante ruote folli e trainanti.

02.

Sistema di oliatura e pulizia dei pallet

Attrezzatura per una perfetta pulizia dei pallet e nebulizzazione del disarmante.

La superficie del pallet è prima pulita superficialmente attraverso una staggia, poi in profondità con spazzole rotanti. Ugelli regolabili rotanti distribuiscono olio sulla lamiera e sulle sponde. Tali operazioni sono fondamentale per garantire un’ottima qualità superficiale del pannello.

 

03.

Robot

Il robot posiziona sul pallet i separatori magnetici, li riporta nel magazzino, marca la posizione degli inserti.

Il robot preleva dal magazzino e posiziona le sponde magnetiche sui vassoi, attivandone anche i magneti, in forma precisa. E’ costituito da un carro semovente e dalla testa meccanica con pinza pneumatica con movimenti ortogonali X-Y-W-Z. Tutti i movimenti sono gestiti da motori ad alte prestazioni, di tipo Bruschless, con riduttori del tipo a ingranaggi veloci a profilo rettificato, con coppia spiroidale Gleason.

04.

Plotter

Il plotter disegna sui pallet i contorni e altre informazioni dell’elemento da fabbricare.

Il plotter legge i dati CAD e marca i contorni dell’elemento sulla superficie del pallet usando una soluzione a base d’acqua. Ciò aumenta notevolmente il livello di automazione.

05.

Magazzino per i separatori magnetici

Area di deposito delle sponde e dei separatori magnetici, predisposta per il prelevamento automatizzato tramite robot.

La flessibilità nell’organizzazione del magazzino consente ulteriore implementazione e modifiche nella gestione del magazzino.

06.

Sistema di circolazione dei pallet

Supporti su ruote per il movimento rettilineo e trasversale dei pallet all’interno della linea di circolazione. Automazione con software dedicato.

Il controllo dell’intero impianto è gestito tramite software e hardware appositamente sviluppati per tale applicazione.

07.

Sistema di vibrocompattazione

Stazione vibrante per compattare l’elemento in calcestruzzo.

La costipazione del calcestruzzo avviene con sistema a scuotimento orizzontale a bassa frequenza o vibrazione ad alta frequenza, con sistema di controllo a inverter adattabile ad ogni tipo di manufatto.

08.

Distributore di calcestruzzo

Dosatrice del calcestruzzo per il getto del calcestruzzo sui pallet già predisposti con tutta l’armatura necessaria.

La dosatrice viene normalmente alimentata da un vagonetto aereo o da un caricatore di calcestruzzo. La macchina è dotata di bocche di scarico parzializzato, comandate singolarmente o in tandem. Il dispositivo assicura rapidità e precisione di scarico con qualsiasi tipo di calcestruzzo. La macchina è disponibile in versione con scarico a coclee o con miscelatore elicoidale.

09.

Sistema di livellatura con staggia

Staggia vibrante appoggiata alle sponde, per livellare il calcestruzzo fresco.

La staggiatura del calcestruzzo fresco avviene mediante livellatura e lisciatura con barra vibrante o barra oscillante applicabili alla dosatrice di calcestruzzo, oppure in postazione fissa autonoma.

10.

Ribaltatore doppia lastra 0°/180°

Ribaltatore per le pareti a doppia lastra 0° -180° indispensabile per ribaltare l’elemento indurito e appoggiarlo su quello appena gettato.

Telaio per ribaltare il pallet d’acciaio che trasporta il pannello superiore e posizionarlo sopra al pallet contenente il pannello inferiore di calcestruzzo fresco. In questo modo si possono realizzare pannelli multi-strato, oltre a predisporli per la vibrazione.

11.

Ascensore per camere di maturazione

Sollevatore dei pallet, per portarli nello scompartimento di inserimento/estrazione.

L’ascensore dei pallet esegue l’inserimento/disinserimento dei vassoi all’interno della camera di maturazione a gestione automatica.

12.

Camere di maturazione

Magazzini riscaldati che permettono una rapida maturazione dei manufatti.

Le camere di maturazione permettono di ottimizzare gli spazi, in quanto i pallet vengono impilati in ambiente chiuso e riscaldato che ha la funzione di accelerare il processo di maturazione del calcestruzzo.

13.

Pulizia e oliatura separatori magnetici

Attrezzatura per pulizia e nebulizzazione del disarmante, specificamente dedicata ai separatori di getto / sponde magnetiche.

I separatori di getto magnetici sono messi sulla rulliera, puliti e oliati, pronti per un nuovo uso.

14.

Sistema di lisciatura

Dispositivo di lisciatura superficiale mediante frattazzatrice a pale.

La lisciatura del calcestruzzo semi asciutto permette di lucidare la parte superficiale del pannello ottenendo superfici in calcestruzzo perfettamente lisce.

15.

Area di scasseratura dei separatori di getto magnetici

I separatori di getto sono rimossi dal pallet usando una gru con pinze per accelerare la scasseratura.

Le pinze automatiche di sollevamento, necessarie per lo sformo dei manufatti dai vassoi, sono gestite automaticamente tramite software dedicato.

16.

Ribaltatore pallet 0° / 80°

Piattaforma basculante per ribaltare l’elemento ormai maturo in posizione verticale.

Questo ribaltatore è costituito da un telaio inclinatore che porta in posizione verticale i manufatti stagionati, affinché vengano sformati dai pallet.
I manufatti poi saranno trasportati e stoccati in verticale.

17.

Sistemi magnetici

Varie serie di sponde e separatori con magneti integrati.

I sistemi includono sponde base e prolunghe/rialzi da avvitare alle sponde base, per realizzare pannelli di altezze diverse.  Questo assicura la massima versatilità e flessibilità di produzione, oltre ad essere compatibile con l’operatività del robot.

Scopri di più

Manufatti

Con queste tecnologie di prefabbricazione potete realizzare i seguenti manufatti.

Pannelli pieni

Pannelli doppia lasta

Pannelli sandwich / multistrato

Solai

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni