Macchine e attrezzature complementari

È possibile implementare ciascuna cassaforma opzionando attrezzature complementari che consentono di automatizzare alcune funzioni. In tal modo l’impianto viene implementato e viene ottimizzata la produzione, aumentandola e contemporaneamente riducendo la quantità di manodopera impiegata.

Macchina pulitrice/oliatrice

Macchina semovente su ruote o su rotaie per una perfetta pulizia dei pallet e un’accurata nebulizzazione del disarmante. Può essere realizzata nella versione a portale o a semi-portale.
La superficie della cassaforma è prima pulita superficialmente attraverso una staggia, poi in profondità con spazzole rotanti. Ugelli regolabili rotanti distribuiscono olio sulla lamiera e sulle sponde. Tali operazioni sono fondamentale per garantire un’ottima qualità superficiale del manufatto.

Plotter

Il plotter disegna sui pallet i contorni e altre informazioni dell’elemento da fabbricare.  Il plotter legge i dati CAD e marca i contorni dell’elemento sul piano di getto, utilizzando una soluzione a base d’acqua. Ciò aumenta notevolmente il livello di precisione e di automazione.

Macchina distributrice di calcestruzzo

Macchina semovente su ruote o su rotaie per il getto del calcestruzzo suile casseforme già predisposte con tutta l’armatura necessaria. Assicura rapidità e precisione di scarico con qualsiasi tipo di calcestruzzo. Può essere realizzata nella versione a portale o a semi-portale. La macchina è dotata di bocche di scarico parzializzato, comandate singolarmente o in tandem. La macchina è disponibile in versione con scarico a coclee o con miscelatore elicoidale.

Macchina lisciatrice / frattazzatrice

Macchina semovente su ruote o su rotaie per la lisciatura superficiale mediante frattazzo a pale o a dischi della superficie del manufatto. La lisciatura / lucidatura del calcestruzzo semi-asciutto permette di ottenere superfici in calcestruzzo perfettamente lisce.

Attrezzature di precompressione e rilassamento dei trefoli

Per la realizzazione di manufatti in calcestruzzo precompresso sono necessarie le seguenti attrezzature:

  • testate di tesatura e rilassamento con adeguate protezioni
  • centraline di tesatura
  • centraline di rilassamento
  • cilindri / martinetti di rilassamento a singolo o doppio effetto
  • materiale di consumo per tesatura (cunei, boccole, giunti, etc…)
  • macchine spingi-trefolo (per velocizzare le operazioni di stesura dei trefoli di precompressione)
  • dinamometri per la taratura delle attrezzature di precompressione.

Attrezzature di maturazione

A seconda delle casseforme o degli impianti utilizzati e delle condizioni locali, è possibile implementare sistemi di maturazione forzata del calcestruzzo tramite:

  • apposite camere di maturazione
  • circuiti a vapore, acqua, olio o elettrici (con serpentine)
  • caldaie con gestione elettronica dei cicli di maturazione.

Vagonetti aerei e benne per il trasporto del calcestruzzo

Per velocizzare e ottimizzare il trasporto del calcestruzzo dall’impianto di betonaggio alla linea di produzione e in particolare per alimentare le macchine dosatrici, possono essere impiegati dei vagonetto aerei che corrono su rotaie aeree o dei caricatori di calcestruzzo (benne).
Tali accessori possono essere progettati per portate diverse, fino a 3 m3 per le benne.

Dispositivi di ribaltamento

Alcune tipologie di elementi monoblocco come le cabine per sottostazioni elettriche vengono gettate all’interno delle apposite casseforme ‘a rovescio’, per cui, una volta maturato l’elemento, si rende necessario ruotare il manufatto di 180° per potervi successivamente applicare l’elemento tetto (realizzato separatamente su apposito banco).
Il ribaltatore più funzionale, sicuro e flessibile per le più diverse misure di manufatto è quello in 2 step (0-90-0°), appositamente progettato di adeguata portata in base ai manufatti da ribaltare (anche oltre 40 ton.).
Come nei banchi basculanti e nelle stazioni di ribaltamento degli impianti a palette circolanti, anche nei ribaltatori per manufatti monoblocco sono utilizzati cilindri telescopici a sezione maggiorata e con rivestimento speciale (trattamento anti-grippaggio Tenifer).

Dispositivi di sollevamento e trasporto

A seconda delle casseforme o degli impianti utilizzati, possono essere forniti adeguati dispositivi di sollevamento e di trasporto dei manufatti come:

  • gru di sollevamento da 5 TON. ÷ 100 TON. a cavalletto scorrevoli su rotaia a pavimento o a ponte scorrevoli su vie di corsa aeree
  • attrezzature speciali per il sollevamento delle armature preformate
  • bilancini e pinze speciali di sollevamento per manufatti
  • carrelloni per il trasporto dei manufatti verso l’area di stoccaggio.

Applicazioni

Applicazioni varie

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni